compra on-line vai al carrello >
La Storia Stefano Nicolao Staff Riconoscimenti Video
Nel Marzo 1983  inizia la mia sfida! Come la Fenice anche io risorgevo dalle ceneri di una società che avevo fondato e dalla quale poi sono receduto, rimettendomi in gioco e ricominciare da capo. Con una sola dipendente l’azienda Nicolao Atelier di Stefano Nicolao affronta le prime commesse, il gruppo di danza rinascimentale, le prime collaborazioni con il Comune di Venezia che commissiona il rifacimento di alcuni costumi destinati alla Regata Storica. Il mio Vate Sergio d’Osmo, costumista e direttore del Teatro Stabile di Trieste con il quale avevo collaborato come Direttore di Sartoria, ora si rivolgeva a me per la realizzazione dei costumi per le nuove opere di prosa. Così anche con un laboratorio con personale numericamente limitato, in breve tempo, acquisisce una sapiente lavorazione diventando un punto di riferimento professionale a Venezia. A questo punto si rende necessaria  la ricerca di personale da inserire e formare per creare le professionalità mirate alla realizzazione dei costumi storici. La ricerca è fortunata e si presentano molti giovani che si entusiasmano per la peculiarità del lavoro che li riporta ad epoche passate e li mette in contatto con una ricerca storica basata su figurini e immagini iconografiche per accrescere la loro professionalità fondata su base sartoriale-fashion.
In breve le fila delle collaborazioni si infoltiscono arricchendosi di competenze e specificità diverse. Da alcuni anni grazie ai finanziamenti della Comunità Economica Europea sono passati per la sartoria più di 50 stagisti italiani e stranieri, alcuni dei quali sono entrati a far parte dello staff, molti di questi provenienti da prestigiose università che scelgono la sartoria cine-teatrale per coniugare la cultura del costume con l’abilità manuale.  Io stesso ho partecipato, come docente a ben 5 corsi e insegnando taglio storico all' Accademia di Belle Arti di Venezia, infondendo le tecniche della sartoria storica trasmettendo entusiasmo e pulsione i quali sono i soli motori che consentono il trasporto verso questa professione. E’ importante sostenere la passione che spinge i giovani ad avvicinarsi a queste professionalità. Così un’altra sfida con me stesso sarà di istituire dei corsi per forgiare e spingere soprattutto i giovani a portare avanti il testimone, affinchè non venga dispersa la sapienza ma rimanga eco di un mestiere che in epoca di microchip e alta tecnologia non potrà essere sostituito dai robot.